Pediatria

Molte persone pensano che l’osteopatia sia una terapia troppo violenta da proporre per la cura di neonati e bambini, considerazione sbagliata che va corretta, perché è una terapia dolce per nulla invasiva e priva di effetti collaterali che viene tollerata e ben accettata dai piccoli pazienti con risultati spesso impensabili. Durante la nascita le enormi pressioni sulla testa e i vari capitomboli e cadute di ogni giorno che accompagnano l ‘ infanzia possono intaccare la salute dei bambini.

Nel viaggio breve ma molto stressante verso il mondo esterno la testa del bambino che in questo periodo ha ossa morbide e malleabili si deforma, per questo motivo molti neonati hanno una forma strana del cranio dovuta appunto al difficile travaglio (cranio allungato, un occhio più chiuso, un orecchio più a sventola, il naso schiacciato). Col tempo la testa del neonato si riassesta, riassorbendo in parte o completamente le deformazioni inferte al cranio durante l’espulsione, tuttavia questo processo se la nascita è stata difficoltosa risulta incompleto causando disfunzioni di varia natura. Anche il parto cesareo non è esente da problemi, in quanto il passaggio diretto del neonato dal feto (in cui c’è una notevole pressione) al mondo esterno ( in cui la pressione è nulla), crea come un esplosione del cranio in senso trasversale ed una difficoltà di adattamento alle nuove pressioni. L’osteopata può con le sue manovre delicate normalizzare il cranio e propiziare profondi cambiamenti all’ interno del corpo del bambino e pertanto sarebbe opportuno consolidare un rapporto di collaborazione fra medici, ostetriche ed osteopati al fine di effettuare un intervento incisivo di medicina preventiva.

PROBLEMI CHE SI POSSONO RISOLVERE CON L’OSTEOPATIA PEDIATRICA:

Agitazione ed irritabilità, coliche , aria intestinale, disturbi del sonno deglutizione suzione, difficoltà nell’alimentarsi, rigurgito possono essere causati da irritazione di un nervo alla base del cranio compresso da tensioni membranose o suturali. Asma, allergie, otiti non infettive, sinusiti, difficoltà respiratoria possono dipendere da movimenti scorretti delle ossa craniche o da una tensione o fissazione diaframmatici. Cefalee, emicranie, strabismo, cattive occlusioni possono dipendere da lesioni o tensioni membranose intracraniche o craniosacrali. Ritardo nello sviluppo psicomotorio, intellettuale, apprendimento possono avere origine da traumi da parto e da cattive posture del corpo. Quindi molti di questi casi possono essere risolti con TRATTAMENTO OSTEOPATICO, che può anche intervenire in adolescenza, curando i problemi legati alla crescita relativi alla colonna vertebrale e alla postura contribuendo alla buona salute e forma fisica del ragazzo.