Caput succedaneum: tumore da parto e cefaloematoma

caput succedaneum

CAPUT SUCCEDANEUMTUMORE DA PARTO & CEFALOEMATOMA:
è un edema che si viene a creare sulla testa del neonato durante il parto, infatti si pensa che il nome: “succedaneum”, che dal latino significa: “sostituito”, vuole significare: “testa accessoria”.
Il caput succedaneum puó essere incluso nei traumi da parto, che tra l’altro sono molto frequenti, ed è legato alle forze meccaniche che entrano in gioco proprio durante il parto. Esistono dei fattori predisponenti: distocia, parto prolungato, macrosomia e presentazione di natiche. Ci sono 2 tipologia di caput succedaneum:
TUMORE DA PARTO;
CEFALOEMATOMA.
entrambi si risolvono spontaneamente e non sono gravi ma sono due cose ben distinte e in osteopatia sono caso da trattare.
Il tumore da parto presenta un gonfiore della testa subito dopo il parto, colpisce i tessuti molli del cuoio capelluto e può essere presente in più ossa del cranio senza bordi ben definiti e infine si risolve spontaneamente entro pochi giorni.
Il cefaloematoma presenta un gonfiore entro 6/24 ore, colpisce l’area sotto periostea e per questo è presente in un solo osso cranico con un limite ben definito a livello della sutura cranica (dove si interrompe appunto il periostio di quell’osso) e si riassorbe spontaneamente entro 2/3 settimane.
Tutti questi cadi sono un ottima indicazione al trattamento osteopatico che non mira al riassorbimento poiché sarà spontaneo ma alle disfunzioni create dalle spinte meccaniche del parto e i traumi causati.